In Digital

Mai sentito parlare di Chiara Ferragni?

Dovete sapere che il film appena uscito sulla sua vita è il film evento che ha incassato di più nella storia del cinema italiano.

In questi ultimi anni, il potere degli influencer è cresciuto in maniera esponenziale: queste nuove celebrity del web, condividendo le proprie esperienze con i propri follower nei vari social network, influenzano in modo significativo non solo il processo di acquisto di prodotti e servizi ma anche, più in generale, lo stile di vita e l’immaginario delle persone.

Inizialmente, venivano considerati influencer solo i grandi blogger o youtuber, oppure le celebrità da 50.000 follower in su.
Oggi, invece, molte più persone hanno potere in rete: anche i cosiddetti micro e nano influencer stanno guadagnando un peso rilevante per i brand.

Le aziende si affidano sempre più volentieri a queste categorie che contano dai 1.000 ai 10.000 seguaci (nano) oppure fino ai 100.000 seguaci (micro).

Qual è il segreto di questa nuova tendenza?

Queste tipologie di influencer possono rappresentare meglio nicchie di mercato precise.

I loro profili hanno altissimi tassi di coinvolgimento (quasi il 9% del loro pubblico, contro al nemmeno 2% dei mega influencer) e possono contare su un pubblico davvero fedele e genuinamente appassionato ai loro contenuti (che, tendenzialmente, sono molto più originali e creativi rispetto alla media).

Inoltre, i nano e i micro influencer si possono contattare in maniera molto più semplice e diretta rispetto ai ‘big’. E sono anche più abbordabili.

Quindi, se vi piace l’idea di lavorare con il mondo del web, sappiate che ora è possibile farlo senza sborsare cifre proibitive.

Teniamoli d’occhio!

Post suggeriti
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.